29/04/2007

GOSHO - Le persecuzioni che colpiscono il Budda

 

2

Le persecuzioni che colpiscono il Budda
Titolo originale: Shonin Gonanji GZ, 1189 - Scritto il 1° ottobre 1279, a 58 anni, da Minobu - Destinato ai discepoli - (BRANO SCELTO, testo integrale: SND, 4, 185)

[...] Ognuno di voi deve raccogliere il coraggio di un leone e non soccombere di fronte alle minacce di chicchessia. Il leone non teme nessun altro animale e così neppure i suoi cuccioli. Quelle persone sono come sciacalli ululanti, ma i seguaci di Nichiren sono come leoni ruggenti. Il prete laico del Saimyo-ji, ora defunto, e l'attuale sovrano1 acconsentirono al mio ritorno dall'esilio quando scoprirono che non ero colpevole delle accuse mosse contro di me. L'attuale sovrano non prenderà più iniziative in base a qualsiasi accusa senza prima averne attestato la veridicità. Sappiate che nulla, nemmeno una persona posseduta da un potente demone, può fare del male a Nichiren, perché Brahma, Shakra, gli dèi del sole e della luna, i quattro re celesti, la Dea del Sole e Hachiman lo proteggono. Rafforzate la vostra fede giorno dopo giorno e mese dopo mese. Se la vostra determinazione cala anche solo un po', i demoni prenderanno il sopravvento.
[...] - Con profondo rispetto, Nichiren - Il primo giorno del decimo mese.
Ai miei seguaci. Questa lettera deve essere conservata da Saburo Saemon2.

Note
1) Saburo Saemon è un altro nome di Shijo Kingo, un samurai seguace del Daishonin. L'espressione completa del suo nome e del suo titolo è Shijo Nakatsukasa Saburo Saemon-no-jo Yorimoto.
2) Un altro nome di Adachi Yasumori (1231-1285), capo di un influente clan sotto la reggenza Hojo che si contese il potere con Hei no Saemon.

seashells

Écrit par Franz |  Facebook

Les commentaires sont fermés.